SALVE

SALVE e BENVENUTI!

"Una volta che avrete imparato a volare, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè è lì che vorrete tornare" Leonardo


Mandate una mail a attilio.romita@gmail.com se desiderate essere sempre aggiornati sulle novità! @AAROMITA


giovedì 12 luglio 2012

Monti, Berlusconi, Bersani, e gli altri letti da un dietrologo politicamente ignorante.


Le ultime dichiarazioni “politiche” mi sembra che siano state di Monti
che prima ha detto che non si ricandida come nuovo Presidente del Consiglio poi, a Cannes, ha fatto, secondo me, un discorso capolavoro dichiarando: "……, il mio predecessore, Berlusconi, fu sottoposto a pressioni sgradevolissime e, immagino, prossime all'umiliazione che sostanzialmente, nell'intenzione dei prementi, avrebbe portato l'Italia a cedere buona parte della sua sovranita' e discrezionalita'", ed ha proseguito “Ora il percorso di guerra, "se pur molto pacifica non e' finito" ma "si puo' ragionevolmente sperare, non so in quale mese del 2013 e chi sara' al Governo, di vedere i primi risultati di questa presa di coscienza collettiva da parte della societa' italiana".
Poi, in altra sede, ha anche parlato di esercizi profondi di concertazione avvenuti in passato e ha detto che ''hanno generato i mali contro cui noi combattiamo e a causa dei quali i nostri figli non trovano facilmente lavoro''.
In pratica un buffetto di consolazione a Berlusconi, un “menomale” che sono arrivato io ed ho rimesso le cose a posto e una botta ai Sindacati…che può essere sempre utile e trova anche chi è d’accordo.
Allo stesso tempo Berlusconi si riaffaccia all’agone politico, ma era restato soltanto dietro i vetri, e dice che si ricandiderà nel 2013 anche per portare a termine quello che il Governo Monti non è riuscito a terminare.
Bersani, e la sinistra che cerca di ritrovarsi, restano alla finestra e, forse, saranno contenti della ricandidatura di Berlusconi …..così potranno parlare di qualcuno!
Casini ed i suoi si barcamenano aspettando di scegliere …un cavallo vincente, ma non si accorgono che la rincorsa per agganciarlo è sempre più breve.
Tutti gli altri esclusi dalla “grosse coalitionen” hanno paura di decidere perché dovrebbero contraddire quello che hanno detto tre giorni prima.
La mia conclusione, cioè la visione di un osservatore ignorante della politica che pensa di poter vedere dietro l’angolo è la seguente:
·       Berlusconi e Monti si accordano per correre insieme anche in vista di una “scelta interna” per la Presidenza della Repubblica.
·       Bersani, che mi sembra un ottimo giocatore di rimessa e contropiede, ritirerà fuori Prodi: ha battuto due volte il Cavaliere e …..non c’è due senza tre!
·       Casini continuerà a svolazzare di qua e di la e, dopo le lezioni, farà una scelta di convenienza.
·       La Lega farà finta, per onor di finta, di essere contro Berlusconi-Monti per, dopo le elezioni scegliere il campo dei vincitori.
·       Gli altri, tutti gli altri, sono destinati a far la stessa fine dei vari “piccoli gruppi legati ad antiche idee” che nelle ultime elezioni sono spariti.
Quale sarà il risultato elettorale?
Ho dichiarato che sono uno politicamente ignorante, tuttavia penso che la prima ipotesi sia quella vincente ….e se mi sbaglio, cercherò di diventare meno ignorante.



Su www.attilioaromita.com vari scritti su Monti ed il suo governo.