SALVE

SALVE e BENVENUTI!

"Una volta che avrete imparato a volare, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè è lì che vorrete tornare" Leonardo


Mandate una mail a attilio.romita@gmail.com se desiderate essere sempre aggiornati sulle novità! @AAROMITA


giovedì 16 giugno 2016

Commissione digitalizzazione PA …riflessioni ignoranti.

di Attilio A. Romita                                            16 giugno 2016

Ieri alla Camera dei Deputati è stata approvata l’istituzione della Commissione d’inchiesta sulla digitalizzazione nella Pubblica Amministrazione il cui compito principale dovrebbe essere la verifica che il processo di digitalizzazione proceda in modo legale e corretto.
Dichiaro subito che sono contrario a questa commissione perché, come ho sinteticamente scritto in un twitter, “e ora aspetteremo 3023 perchè qualcosa cambi nella PA, Burusauri Reges aspetteranno immobili x non rischiare”.

venerdì 3 giugno 2016

Italia, la guerra e la storia.

                                                                                             3 Giugno 2016

AAR – Riprendiamo dopo qualche mese l’abitudine dei Colloqui del pianerottolo con il mio amico Giorgio Zoli attento osservatore di fenomeni storici e politici che hanno visto l’Italia soggetto o oggetto. Lo spunto è stato un articolo del Generale Vidulich su Novant’anni fa la Battaglia di Caporetto - Ottobre1917”.
GZ – Giusto, quell’articolo stimola alcune considerazioni storiche sull’Italia, la guerra ed il principale attore di tutte le guerre, cioè l’Esercito che in tutte le guerre è coinvolto in prima linea.

giovedì 19 maggio 2016

al teatro Quirino la Stagione 2016-2017

di Attilio A. Romita                                            19 maggio 2016
“E fra 5 anni, nel 2021, il Teatro Quirino compie 150 anni …” con questa frase inizia la presentazione ufficiale della 146esima stagione del Teatro Quirino che Geppy Gleijeses e Guglielmo Ferro hanno presentato in una affollata conferenza stampa che ha passato il testimone da Strindberg che il 22 maggio chiude la stagione 2015.2016 a Shakespeare che aprirà il 18 ottobre la nuova stagione 2016.2017.

mercoledì 11 maggio 2016

al teatro Quirino per “Danza Macabra” da Strindberg con A. Asti

di Attilio A. Romita                                            11 maggio 2016
Ieri sera al Teatro Quirino prima romana di “Danza Macabra” di August Strindberg con la regia di Luca Ronconi. Già leggendo i nomi dei due maestri si comincia ad intuire quale sarà la chiave interpretativa di questo spettacolo.

lunedì 9 maggio 2016

Giornalisti di penna e di bit ...riflessioni ignoranti

Attilio A. Romita                                                                       8 maggio 2016
La mia idea, che spero largamente condivisibile, è che il giornalista è una persona che comunica la sua visione su avvenimenti, uomini e cose attraverso strumenti utili a diffondere il suo punto di vista. E voglio sottolineare che la frase “punto di vista” significa che i giornalisti per effetto della loro natura umana tendono comunque ad esporre un fatto attraverso le lenti della loro cultura, della loro educazione e della più o meno approfondita conoscenza che hanno di quel fatto cioè ciò che ha provocato e ciò che lo ha provocato. Fatta questa premessa, alcune osservazioni sulla professione del giornalista oggi.  

lunedì 2 maggio 2016

Competenze digitali e dintorni ...riflessioni ignoranti

Attilio A. Romita                                                                       2 maggio 2016

Ho partecipato ad un recente evento sulla situazione di e.Commerce in Italia. L’incontro comprendeva la presentazione dello stato dell’arte (Perego dell’Osservatorio del Politecnico di Milano) e una analisi di luci ed ombre dello e.Commerce (Liscia presidente di NetComm). Le successive due tavole rotonde hanno esaminato a fondo il problema dello scarso sviluppo di eCommerce in Italia e si è arrivati al nocciolo duro del problema ovvero la scarsità di competenze digitali.

giovedì 28 aprile 2016

Al Teatro Quirino “Il consiglio d’Egitto” con Enrico Guarneri

di Attilio A. Romita                                                          Roma, 27 aprile 2016
Nel corso della storia ci sono stati vari esempi di documentazioni illustri quanto false che hanno in qualche modo falsato il corso della storia. Prototipo di questi falsi è la cosiddetta “Donazione di Costantino” che per 12 secoli ha costituito la base giuridica dello Stato Pontificio e che fu smascherata da Lorenzo Valla, un quasi omonimo del protagonista dei fatti storici che sono alla base dello spettacolo odierno.

lunedì 25 aprile 2016

Identità digitale e SPID...riflessioni ignoranti

Attilio A. Romita                                                                       25 aprile 2016
Lo spunto a riflettere mi viene da un articolo di Paolino Madotto su Agenda Digitale che esamina in dettaglio e con esattezza come l’identificazione per mezzo dello SPID è solo “una serratura di cartone” neppur bene simulata.
Credo che subito dopo Adamo, Eva, Caino e Abele, cioè da quando siamo stati più di 4 su questa terra, si sia posto il problema di sapere esattamente chi sono IO. 

martedì 19 aprile 2016

Openess a 360° ...riflessioni da un open talk

Attilio A. Romita                                                                       19 aprile 2016
Organizzata da Stati Generali dell’Innovazione ieri alla Camera dei Deputati si è svolto un Open Talk su Openess vista attraverso le lenti dello Open Source, Open Data ed Open Innovation.
Mi scuso con chi giustamente difende la lingua italiana, purtroppo non conosco i sinonimi italiani. Prima di entrare nel vivo dell’argomento, provo a dare la MIA interpretazione, non sempre condivisa dagli esperti,  di questi termini  per facilitare la lettura ai non addetti ai lavori.

mercoledì 13 aprile 2016

al teatro Quirino “Lei ricca, la sposo e l’ammazzo” di Mario Scaletta con Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio.

di Attilio A. Romita                                            12 aprile 2016

Una considerazione generale su commedie ispirate a film: il teatro ed il cinema sono strumenti artistici di realizzazione di un testo completamente diversi ed il loro confronto quasi sempre tende a diminuire gli aspetti positivi e ad esaltare gli aspetti negativi. 
Al teatro il ritmo è mantenuto dalle capacità recitative e mimiche degli attori, al cinema il ritmo è facilitato dalla possibilità di superare facilmente i limiti di tempo e spazio; al teatro applaudiamo la dichiarazione d’amore in versi di Cyrano, al cinema ci farebbe sorridere lo stesso testo in una ambientazione moderna.

giovedì 31 marzo 2016

Competenze digitali e standard …..riflessioni ignoranti

Attilio A. Romita                                                                    31 marzo 2016

Lo spunto per questa nota è un articolo di Nello Iacono su “Agenda Digitale.eu”  del quale cito la introduzione “Dal Desi 2016 la situazione italiana sulle competenze digitali si mostra disastrosa e non ci sono azioni di sistema che la stiano affrontando con l'adeguato commitment politico……”.

mercoledì 30 marzo 2016

al teatro Quirino “La Scuola” di Domenico Starnone con Silvio Orlando

di Attilio A. Romita                                                                   20 marzo 2016
Voglio raccontarvi una esperienza personale prima di parlare dell’attuale messa in scena di “La scuola” che già 24 anni fa proposero Silvio Orlando ed il regista Daniele Lucchetti e che oggi ha ripetuto il successo di allora.

domenica 27 marzo 2016

SPID …cronaca di una morte annunciata

di Attilio A. Romita                                            27 marzo 2016
Da molti anni si parla di un sistema che permetta l’identificazione univoca dei cittadini italiani per permettere un facile accesso a tutti i servizi che lo Stato mette a disposizioni e per rispondere a tutte le certificazioni che lo Stato richiede per qualsiasi atto pubblico.

sabato 12 marzo 2016

al teatro Quirino per “Modigliani” di A. Longoni con M. Bocci

di Attilio A. Romita                                            11 marzo 2016

Con un po di ritardo rispetto alla prima, ho assistito al Quirino di Roma a “Modigliani” di Angelo Longoni con protagonista Marco Bocci.
Raccontare Modigliani significa rappresentare anche una delle storie d’amore …….che abbiano mai riguardato un artista….. Non si può raccontare Modigliani senza descrivere le donne che lui ha amato e dipinto, con la loro dolcezza, la loro impenetrabilità e sensualità.   Queste parole della presentazione dello spettacolo sono la giusta chiave di lettura non solo dello spettacolo, ma anche della vita di Amedeo Modigliani che nelle donne trovò ispirazione artistica, scopo di vita, inizio e fine di tutte le sue azioni.

lunedì 29 febbraio 2016

ricomporre la frattura tra l’umano e il tecnologico ……risposta a Piero Dominici

Attilio A. Romita                                                                 29 febbraio 2016

Questa nota nasce dal mio desiderio di provare a dare una risposta all’articolo del professore Piero Dominici, che mi piace definire filosofo dell’innovazione digitale, nel suo articolo “Per un’innovazione inclusiva: ricomporre la frattura tra l’umano e il tecnologico” 
L’articolo è stata occasione di rapidi non esaustivi twitter e mi sembra opportuno chiarire meglio la mia idea che nasce da una lunga storia personale tecnologica e dalla una cultura umanistica che risale ad un lontanissimo Liceo Classico. Questi precedenti sicuramente condizionano i miei ragionamenti che vorrei condividere non come critica al citato articolo, ma come contributo alla comprensione …se mai ci riuscirò.

mercoledì 24 febbraio 2016

al teatro Quirino per “I Duellanti” da Joseph Conrad e F.Meoni

 di Attilio A. Romita                                            24 febbraio 2016

Penso che il modo migliore per introdurre questo spettacolo, tratto da una celebre opera di Joseph Conrad, sia la domanda: “quante volte ci siamo domandati come è iniziata una lite familiare che, forse, non ci ha fatto dormire per più notti?”.
Nel suo commento allo spettacolo il regista Francesco Niccolini ci dà una chiave di lettura che meglio aiuta a capirlo:

domenica 7 febbraio 2016

OPEN DATA: pietra filosofale o strumento reale … riflessioni ignoranti.

Attilio A. Romita                                                                7 febbraio 2016

La definizione OPEN spesso stimola discussioni tra i “frequentatori” del mondo digitale. Oggi uno scambio di tweet con alcuni miei amici mi ha stimolato ad aggiungere qualche parola sull’argomento. I 140 caratteri “twittabili” rendono veloce la discussione, facilitano le battute, ma non sempre facilitano in modo esaustivo la comprensione di un argomento.

mercoledì 3 febbraio 2016

al teatro Quirino per “Don Giovanni” da Moliere

di Attilio A. Romita                                            3 febbraio 2016

Ieri sera al Quirino di Roma un’opera classica in allestimento moderno. Moliere ha scritto quest’opera nel 1665 con il titolo “Don Giovanni o Il Convitato di Pietra”. è possibile qualificarla come la tragicommedia di un libertino che, alla fine, cede al Convitato di Pietra cioè cade sotto il peso di una coscienza forse ritrovata e si perde definitamente.

Moliere ha tratto lo spunto per il suo Don Giovanni dal canovaccio di Tirso Molina, “El Burlador de Sevilla y Convidado de Piedra”.

mercoledì 20 gennaio 2016

al teatro Quirino per “Nerone: 2000 anni di calunnie”

uno spettacolo di Eduardo Sylos Labini da Massimo Fini.
di Attilio A. Romita                                            20 gennaio 2016
Penso che lo spettacolo rappresentato ieri al Quirino può definirsi come interpretazione drammatica di avvenimenti che la storia ha mascherato per circa 2000 anni. Se chiedessimo ad una persona, anche di medio alta cultura, di definire l’imperatore Nerone, quasi sicuramente la risposta sarebbe: “un imperatore pazzo che ha incendiato Roma e si è macchiato di orrendi delitti”.

giovedì 14 gennaio 2016

IL GENERE E IL MONDO CHE CI CIRCONDA … RIFLESSIONI IGNORANTI

Attilio A. Romita                                                        dicembre 2015

Abstract.
Diverse modalità di scrittura possono essere usate per affrontare un tema serio ed io vorrei raccontare la mia visione dei problemi di genere nel mondo che ci circonda in un modo che solo a prima vista a qualcuno potrebbe anche apparire semplicistico …ignorante appunto.

Al modo degli antichi che dicevano “castigat ridendo mores”. io provo maccheronicamente a “describet ludendo generem”. Questa mia nota parte dalla storia del mondo, aggiunge qualche dettaglio per gli ultimi 100 anni e al termine aggiunge qualche mia conclusione che spero di buonsenso comune, …ma non precorriamo i tempi.
Questo articolo fa parte del libro: “Anche i maschi nel loro piccolo...” (ISBN: 9788894076981) scritto da autori vari e pubblicato a cura di Flavia Marzano e Emma Pietrafesa. Il libro è liberamente scaricabile in sul sito di Stati Generali dell'Innovazione ed è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia