SALVE

SALVE e BENVENUTI!

"Una volta che avrete imparato a volare, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè è lì che vorrete tornare" Leonardo


Mandate una mail a attilio.romita@gmail.com se desiderate essere sempre aggiornati sulle novità! @AAROMITA


giovedì 5 luglio 2012

1 COMUNICAZIONE DI TESTA E DI PANCIA: SPENDING REVUE E SANITÀ


Comunicazione di Testa e di Pancia: In un precedente post ho cercato di chiarire una caratteristica del modo di fornire una notizia che definirei di pancia, se attraverso il titolo o il periodare tende ad affondare sull’immaginario collettivo, di testa se fornisce notizie, informazioni e confronti con la realtà delle cose.
Questa riflessione si attaglia perfettamente al modo con il quale viene presentato il risparmio sulle spese per la sanità previsto nell’ambito della “spending revue”.
I titoli su questa notizia sono tutti del tipo “Tagli alla sanità pubblica” e già questo fa pensare a dei tagli indiscriminati che dovranno pagare i poveri, mentre non sfiorerà i ricchi.
Le notizie seguono con: “Chiusura di centinaia di piccoli ospedali”. Ulteriore pugno in pancia a chi vive nei paesetti e non può permettersi una villa in città!
Ed infine ultima brutta notizia: taglio alle spese per convenzioni con strutture private. Ed anche qui i poveri soffrono ed i ricchi ridono!
Il primo Titolo è chiaramente per “vendere” la notizia, ma i meno informati, cioè quelli che leggono i titoli dei giornali passando davanti alle edicole e quelli che comunque vanno poco oltre il titolo, cominceranno a gridare: ”piove governo ladro”.
Il secondo Titolo è chiaramente fuorviante in quanto gli ospedali per i quali è prevista la chiusura sono piccole entità periferiche, spesso prive di moderne strutture tecnologiche e con specialisti molte volte a tempo parziale. La medicina moderna è molto basata su analisi strumentali fatte con strumentazioni costose ed i cui risultati devono essere analizzati da specialisti che hanno maturato la loro esperienza su moltissimi casi. Un piccolo ospedale è in grado di garantire tutto ciò anche se dotato di risorse infinite? Tra l’altro alcune regioni “bravine” lo hanno già fatto ed alle ultime elezioni quegli amministratori sono stati rieletti.
Il terzo titolo, cioè l’eccessivo ricorso a Convenzioni,  una mezza verità ed è figlio dei primi due: la sanità pubblica è anch fonte di “guadagni di seconda mano” che si rendono necessari a causa di inefficienze reali o “provocate” per aiutare gli amici. Solo considerando le inefficienze “provocate”, la soluzione ci sarebbe: una giustizia rapida ed efficiente, ….ma qui entriamo in un altro ginepraio che tenterò di spiegare la prossima volta.