SALVE

SALVE e BENVENUTI!

"Una volta che avrete imparato a volare, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè è lì che vorrete tornare" Leonardo


Mandate una mail a attilio.romita@gmail.com se desiderate essere sempre aggiornati sulle novità! @AAROMITA


mercoledì 23 ottobre 2013

TRE Italia – Riflessioni su carenze di Comunicazione e di servizio.

Vi racconto un mia rapporto conflittuale con TRE Italia fornitore di servizi telefonici.
La riflessione odierna riguarda due abitudini negative che spesso sono contemporanee quando si ha a che fare con una società fornitrice di servizi.

Sono un cliente di TRE ITALIA da circa un anno e dovrò esserlo ancora per molti mesi per aver firmato, oltre al contratto telefonico, l’acquisto a rate di uno smartphone….sino a qui niente da lamentare!
I problemi sono cominciati quando mi sono reso conto che, nel corso di eventi tenuti a Roma in sale pubbliche, molti miei amici e colleghi usavano tranquillamente telefono e tablet, mentre io, cliente di TRE ITALIA, avevo nessuna copertura o solo copertura TIM.
Ho iniziato a fare qualche indagine per circoscrivere il problema. Quando non c’era copertura 3ITA, con il mio telefono ho eseguito la ricerca di reti mobili: le reti TIM (3G), VODAFONE (3G) erano quasi sempre presenti, le reti TIM (2G), VODAFONE (2G) c’erano sempre, ma 3ITA brillava sempre per la sua assenza.
Ho provato a invocare spiegazioni da 3Italia usando i normali canali di contatto e Twitter.
Con estrema velocità arrivava una risposta del tipo: fornisci nome e cognome, mail e telefono….poi il muro di gomma mascherato con vaghe richieste di dettagli …tanto per far passare il tempo.
La cosa più simpatica è stato il tweet che chiedeva dettagli sul mio account: ho risposto di cercare il mio nome sui loro database….risposta: Noi siamo il servizio lamentele della 3 Italia, ma non possiamo cercare sul database di 3 Italia.
Esistono molti tweet @AARomita nei quali specifico, alla faccia della mia privacy, nome, cognome e mail…..ma 3 Italia continuaa celarsi dietro l’ombra di un dito ribaltando l’onere della prova.
Conclusione: non pensavo di risolvere il problema e non speravo di avere una risposta esaustiva; ho solo verificato che molto spesso la comunicazione di chi si sente in colpa è solo interlocutoria in attesa che il “disturbatore” si stanchi.
Io per adesso non penso di abbandonare e continuerò a chiedere pubbliche spiegazioni.
A 3 Italia l’onere di giustificare la carenza di servizio sostituendola magari con una copertura roaming, anche di rete internet, gratuita quando non è in grado tecnicamente di rispondere.

Fatemi sapere che ne pensate, io continuo ad insistere per una soluzione.