SALVE

SALVE e BENVENUTI!

"Una volta che avrete imparato a volare, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè è lì che vorrete tornare" Leonardo


Mandate una mail a attilio.romita@gmail.com se desiderate essere sempre aggiornati sulle novità! @AAROMITA


martedì 1 ottobre 2013

Governi Utopici ….la storia continua.

All’inizio dello scorso anno, per mille motivi pratici che venivano da molto lontano, l’Italia esigeva una cura d’urto, come si dice in medicina quando occorre aggredire un male pericoloso con una breve cura che può avere anche effetti collaterali negativi.
I politici fecero finta di mettersi da parte e fu varato il famoso “Governo Tecnico” che con alcuni poco gradevoli provvedimenti turò le falle economiche più pesanti. I politici furono contenti perché non erano stati costretti a “perdere la faccia”, i cittadini un po meno perché si accorsero che una brutta china era molto vicina.
Fatte le prime cure di pronto soccorso in rianimazione, il malato –l’Italia- doveva essere trasferita prima i corsia per completare le cure e poi nel reparto rieducazione.
Fuor di metafora i Tecnici dovevano cominciare a pensare ai provvedimenti più importanti e, soprattutto, i cui effetti durassero al lungo.
In calendario c’erano un paio di argomenti importanti come una nuova legge elettorale e alcune riforme costituzionali come il numero di politici forse eccessivi. I tecnici tentarono di proporli, ma i politici che avrebbero dovuto approvarli fecero di tutto per “migliorarli” con mille aggiunte, cautele e ottimizzazioni.
La corda troppo tirata si ruppe su un argomento sentito dai cittadini di tutte le convinzioni politiche e bandiera di una parte: IMU.
Si fanno nuove elezioni con la vecchia legge e tutti perdono, anzi vincono solo quelli che avevano alzato la voce urlando proposte irreali ed irrealizzabili e gli “astenuti” pavidi e nascosti nella vana speranza di tempi migliori.
Ricomincia la ridda di ipotesi, nomi, ricette politiche, governi di scopo, governi a tempo e mille altre.
Si convince il Presidente della Repubblica felicemente uscente, a risedersi sul suo illustre seggio e, ad imitazione dei nostri vicini germanici, si vara la “Grosse coalitionen” con Letta Primo Ministro.
Letta si presenta, e tutti ci credono, come un fattivo e realista uomo di Stato, presenta un bel programma operativo che include ovviamente Legge Elettorale e revisione di alcune regole operative costituzionali.
Letta ci prova sinceramente, il suo Governo propone ed il Parlamento accetta alcuni provvedimenti di contorno, ma ogni volta che si cerca di andare al cuore dei problemi e di affrontare legge elettorale e riforme costituzionali, la melina politica ricomincia perché molti peones dei partiti vedono a rischio la propria poltrona se i parlamentari calano del 50%.
Siamo tornati esattamente ad un anno fa: la “grosse coalitionen” si sfalda e, gli stessi e per gli stessi motivi, “staccano la spina”.
Partono accuse di una parte di aver voluto buttare tutto all’aria per una difesa, abbastanza inutile, del proprio capo, ed accuse dall’altra di incapacità di visioni realistiche e sudditanza a vecchie tradizioni mai spente e che la storia ha cancellato.
A questo punto che succede?
Io spero che i miei concittadini comincino a pensare attivamente e non, come sento da molte parti, a rinunciare alla politica. Il segnale dell’astensione alle ultime elezioni tutti lo considerano negativo, ma poi nessuno opera per ridurlo.
Il pericolo è che una fazione di protesta sia la maggioranza, perché pochi hanno voluto partecipare e votare.
Chi si astiene, o si nasconde in attesa degli eventi, ha sempre torto e dopo è inutile piangere sul latte versato.
Quale che sia la legge elettorale, porcellum o mattarellum o sporcherellum, facciamo in modo che non vinca la protesta urlata o qualche estremismo inutile. La Storia ci ha insegnato che è successo e potrebbe riaccadere. Ricordiamoci che la più sporca ed inutile democrazia è meglio di qualsiasi “Alba dorata” o “Sole dell’Avvenire” a senso unico.
E che lo Stellone ci protegga…..

NOTA: Chi volesse rileggere le puntate precedenti su i Governi Utopici le può trovare in:
http://www.attilioaromita.com/2012/03/utopici-governi-tecnici.html                  31/3/2012