SALVE

SALVE e BENVENUTI!

"Una volta che avrete imparato a volare, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè è lì che vorrete tornare" Leonardo


Mandate una mail a attilio.romita@gmail.com se desiderate essere sempre aggiornati sulle novità! @AAROMITA


giovedì 11 ottobre 2018

al teatro QUIRINO: “QUARTET” di Ronald Harwood con Pambieri Ponzoni Quattrini e Blanc

di Attilio A. Romita                                                      10 ottobre 2018

La stagione 2018-2019 del Teatro Quirino è iniziata ieri sera e lo spettatore, dopo la pausa estiva, riprende la narrazione degli spettacoli.
Il primo spettacolo in cartellone è QUARTET, fortunata commedia di Ronald Harwood che, con l’aiuto di quattro bravi e simpatici attori, ci racconta la vittoria sulla vecchiaia di quattro cantanti operistici una volta famosi ed ora ospiti di una casa di riposo per musicisti.
Due sono gli avvenimenti che fanno da filo conduttore alla commedia.
La vita da pensionati di Rudy,il tenore, Titta il baritono, e Cecy, la soprano, scorre tranquilla tra ricordi e piccoli problemi giornalieri quando arriva Giulia che sembra voler sconvolgere la serenità del gruppo. Giulia è una “prima donna” che ha abbondato il quartetto ed il marito Rudy molti anni prima per tentare la sua carriera da protagonista. Rudy è sconvolto ed arrabbiato per questo arrivo che riapre vecchie ferite sentimentali.
La svolta alla storia è la richiesta del direttore della casa di riposo ai quattro protagonisti di voler ricreare, in occasione dell’ anniversario di Verdi, il loro cavallo di battaglia: il Quartetto Bella figlia dell'amore…” dal Rigoletto.
Cecy, Rudi e Titta sono entusiasti di questa occasione che dà loro la possibilità di tornare in scena. Giulia è assolutamente contraria perché pensa che sarebbe solo la brutta figura di quattro “vecchi senza più voce”.
Rudy trova la soluzione: canteranno in playback avendo come base una loro registrazione del tempo felice. Il vecchio quartetto è di nuovo insieme ed allo stesso tempo Rudy e Giulia rinnovano la loro serenità di sposi ritrovati.
Giuseppe Pambieri è Rudi che passa il suo tempo leggendo di storia e filosofia, Cochi Ponzoni è un Titta che non vuole invecchiare e continua ad esercitarsi in una corte senza successo a Cecy, Paola Quattrini, che ci racconta una allegra sempreverde un po’ svampita che vive felice delle sue illusioni e ricordi. Giulia, Erica Blank, è la non più famosa diva del bel canto che non vorrebbe accettare la situazione nella quale è caduta e nella quale non si riconosce.
Momenti seri e divertenti avviano il racconto al finale rosa e tanti applausi, anche a scena aperta, sottolineano il successo dello spettacolo.
Le scene sono di Fabiana Di Marco ed i costumi di Teresa Acone. Il regista è Patrick Rossi Gastaldi.